Logo del Parco
Logo Parchi Reali
Logo UnescoLogo Patrimonio Mondiale
Visita virtuale
Foto della testata
Home » Mandria » Progetti » Interventi nell'area regionale

Museo Il Viale dei Roveri

Tra i più antichi in Italia, con 87 querce monumentali e nuovi percorsi dedicati che lo circondano per essere ammirato come prezioso scrigno di biodiversità

Inaugurato il 19/09/2013
Un esemplare intervento di tutela naturalistica e nel contempo di fruizione turistica e di collaborazione con imprese private ed enti di ricerca. 

La Mandria è un Parco Naturale caratterizzato da uno stupendo e unico insieme integrato di beni ambientali e culturali, che ne fa al contempo sia un sito naturale d'importanza comunitaria (SIC), che un bene culturale inserito nella lista UNESCO con le Residenze Sabaude.

Il Viale dei Roveri, che collega l'accesso principale del Parco con il Castello della Mandria, è tra i più antichi d'Italia e le sue querce, le farnie, hanno un altissimo valore naturalistico: grazie infatti alle loro grandi dimensioni e alla loro età esse forniscono rifugio e nutrimento a migliaia di specie (mammiferi, uccelli, insetti, funghi, muschi e licheni) e sono quindi preziose per la conservazione della biodiversità. Alcuni degli organismi ospitati sono a rischio di estinzione e particolarmente protetti a livello europeo.

Per queste ragioni l'Ente Parco, nel preservare questo prezioso bene ambientale da interventi di abbattimento, ne ha attuato la sua "musealizzazione" con la contemporanea creazione di funzionali nuovi percorsi fruitivi, appositamente dedicati da un lato ai pedoni e ai ciclisti, e dal lato opposto ai veicoli autorizzati per ragioni di servizio o residenza a raggiungere il Borgo Castello. Dunque, anziché abbattere o ferire con drastiche e continue potature le 87 grandi piante del Viale, sarà possibile continuare ad ammirarle, a distanza di sicurezza e in tranquillità.

Specifica il Commissario dell'Ente Roberto Rosso "nel Parco La Mandria, pur con la riduzione delle risorse finanziarie pubbliche, si sono trovate soluzioni innovative per tutelare appieno la natura migliorando nel contempo le aree fruibili e le valenze turistiche del luogo: creando un "museo a cielo aperto", unico nel suo genere."

Ciò è stato possibile grazie al sostegno dato all'iniziativa, oltre che dalla Regione Piemonte, da Magneti Marelli, che a sua volta ha permesso il coinvolgimento del Politecnico di Torino Dipartimento di ingegneria dell'Ambiente del Territorio e delle Infrastrutture per il piano di conservazione e ricostituzione dell'habitat (responsabile del progetto di ricerca Prof.ssa Elena Comino), e dello Studio Planta (dr. Roberto Martinis e dr. Andrea Rettori) per lo specifico intervento di "ancoraggio" di alcune querce.

Fondamentale è stato il lavoro degli uffici dell'Ente Parco e in particolare dell'ufficio tecnico-ambientale (dr. Claudio Masciavè e dr.ssa Giusi Rezza), che da anni gestisce ogni intervento sull'enorme patrimonio forestale del Parco La Mandria e delle altre aree protette in gestione, e dell'ufficio tecnico lavori pubblici (arch. Daniela Cantatore e geom. Claudia Casalegno) che ha progettato e diretto i lavori della nuova viabilità dedicata, che nei prossimi mesi verrà in parte consolidata con un'ulteriore stesura di pavimentazione naturaliforme.

Preziosa è stata anche in questa occasione la collaborazione con le squadre forestali regionali, che da anni curano la manutenzione della sentieristica del Parco e che hanno realizzato direttamente i vari arredi presenti sul posto: dalle staccionate e delimitazioni, alle nuove bacheche divulgative (alcune ancora in corso di predisposizione). Presto si vedranno lungo la nuova viabilità pedonale nuove panche di tipo rustico e giovani piante per rilassarsi nel verde del vasto Parco, con circa 30 chilometri di percorsi a disposizione di tutti e altre decine di chilometri fruibili con visite guidate a piedi, in carrozza, in trenino, in pulmino e da settembre anche in segway.

Inaugurazione taglio del nastro del Museo Il Viale dei Roveri
Inaugurazione taglio del nastro del Museo Il Viale dei Roveri
 
Viale Roveri
Viale Roveri
 
La Mandria Viale Roveri (tra i più antichi in Italia)
La Mandria Viale Roveri (tra i più antichi in Italia)
 
Coleottero protetto (Cerambix cerdo) su farnia centenaria
Coleottero protetto (Cerambix cerdo) su farnia centenaria
 
Bacheca Ponte Verde per inaugurazione del Museo Il Viale dei Roveri
Bacheca Ponte Verde per inaugurazione del Museo Il Viale dei Roveri