Logo del Parco
Logo Parchi Reali
Logo UnescoLogo Patrimonio Mondiale
Visita virtuale
Foto della testata
Home » Mandria » Progetti » Progetti per il territorio

Il Sito ambientale d'importanza Comunitaria Grotta di Pugnetto e il Castello Francesetti di Mezzenil

Interventi di recupero, tutela e valorizzazione

La Grotta di Pugnetto è uno straordinario esempio di ambiente sotterraneo presente nel territorio del Comune di Mezzenile.
Le Valli di Lanzo, sono caratterizzate da rocce cristalline e pertanto i fenomeni carsici sono rarissimi. La grotta, che si sviluppa per oltre 700 metri, presenta diffuse cristallizzazioni di calcite e di silice idrata note come "Lacrime di Santa Maria". Si tratta di concrezioni stalattitiformi che purtroppo sono state in gran parte scalpellate e vandalizzate nei decenni passati.
La Borna (nome locale della grotta) ospita interessanti entità biospeleologiche. Fra gli invertebrati spiccano l'insetto coleottero Dellabeffa roccai e l'isopode Alpioniscus feneriensis caprai. E' presente una peculiare "cavalletta ipogea" l'ortottero Dolichopoda ligustica ssp. septemtrionalis e almeno 9 specie di Aracnidi (Ragni) di cui una nuova specie per la scienza Troglohyphantes bornensis, scoperta proprio a Pugnetto. Nelle acque del rio sotterraneo sono presenti piccoli crostacei del genere Niphargus.
Fra i vertebrati almeno otto specie di chirotteri (pipistrelli) utilizzano la grotta: Rhinolophus ferrumequinum, Myotis emarginatus, Myotis blythii, Myotis myotis, Myotis bechsteinii, Myotis daubentonii, Myotis nattereri, e Plecotus auritus. Si tratta di specie con popolazioni minacciate a livello nazionale e regionale.
Per queste ragioni la Grotta di Pugnetto, patrimonio ambientale e storico delle Valli di Lanzo, è diventata anche un Sito d'Importanza Comunitaria ai sensi della Direttiva dell'UE che protegge le specie e gli ambienti naturali europei (Dir. 92/43 CEE).

Il Comune di Mezzenile e l'Ente di gestione dei Parchi Reali (che tutela anche il non lontano Parco naturale La Mandria), d'intesa con la Regione Piemonte, hanno pensato di meglio tutelare e valorizzare il sito partecipando ai bandi del PSR (Piano di Sviluppo Rurale). ll PSR è il principale strumento di programmazione e finanziamento per gli interventi nel settore agricolo, forestale e dello sviluppo rurale.
In pratica sono stati preparati due progetti ("Tutela e valorizzazione scientifica, culturale e turistica del S.I.C. IT1110048 "Grotta di Pugnetto" e "Interventi e allestimenti finalizzati alla tutela e valorizzazione del patrimonio storico-ambientale e alla fruizione turistica e didattica nella faggeta del SIC IT1110048 "Grotta di Pugnetto" in Comune di Mezzenile") che si intergrano fra di loro e fanno riferimento a due distinte "Misure del PSR": la prima più strettamente legata alla gestione naturalistica e didattica del Sito d'Importanza Comunitaria e la seconda relativa ad interventi di valorizzazione ambientale e turistica in aree forestali.
Con una certa soddisfazione, per tutti i soggetti che hanno ideato e sostenuto i progetti, questi sono stati finanziati e si sono classificati al primo posto della graduatoria regionale.

Con il primo progetto, dotato di 48.000, euro sono stati realizzati:

  • La bonifica del sito dai rifiuti e rimozione delle scritte deturpanti e il rilievo topografico della grotta.
  • Un Piano di Gestione per la corretta tutela del sito, compresa la regolamentazione della fruizione durante tutto l'anno.
  • La sorveglianza, manutenzione e monitoraggio scientifico del SIC e relative pertinenze.
  • Una corretta valorizzazione del SIC con ricadute sulle comunità locali attraverso la creazione di un Centro visitatori e Laboratorio didattico presso il Castello di Mezzenile e un apposito programma didattico che coinvolgerà annualmente tutte le scuole delle Vali di Lanzo, Ceronda e Casternone.
Il secondo progetto, con una dotazione di 90.000 euro, ha realizzato:
  • La sistemazione, parziale rifacimento, messa in sicurezza della mulattiera-sentiero che dalla strada comunale conduce alla grotta e prosegue alla frazione Pugnetto.
  • Allestimento di un percorso didattico autoguidato con tabelloni informativi lungo il tracciato del succitato sentiero.
  • La creazione di un'area di sosta e un punto informativo presso l'ingresso della grotta e la costruzione di un piccolo casotto logistico per il deposito delle attrezzature didattiche di visita e di pronto soccorso al fine di poter garantire la fruibilità didattica delle scuole.
  • La valorizzazione di manufatti storici (quali muretti di contenimento, piloni, insegne votive, ecc.) posti lungo i percorsi oggetto d'intervento (restauro conservativo di due piloni votivi storici posti lungo il percorso didattico).
  • La realizzazione di un piccolo parcheggio per scuola bus a lato della strada comunale per Pugnetto da cui si diparte il percorso didattico.

Il Commissario straordinario dell'Ente regionale di gestione dei Parchi Reali, che si occupa tra l'altro delle aree protette e S.I.C. della Mandria, di Stupinigi, della Vauda, della Stura di Lanzo e del Montelera, dichiara "Questo progetto nasce dalla scelta dell'Ente Parco, operata nel 2012, di gestire il S.I.C. Grotta di Pugnetto che versava in stato di degrado e dove la popolazione di pipistrelli, tutelata a livello europeo, trovava tuttavia uno dei pochi luoghi idonei alla riproduzione e all'ibernazione invernale. Si tratta di animali che vivono anche nel Parco della Mandria ma che rischiano l'estinzione in mancanza di rifugi come questa Grotta. E' da evidenziare inoltre che non solo si è migliorato l'ambiente naturale, oggi regolamentato, ma anche l'accoglienza dei visitatori interessati, con l'allestimento di un nuovo Centro Visite presso il Castello di Mezzenile."

Dichiara il Sindaco di Mezzenile: "A conclusione della complessa procedura concorsuale e organizzativa, che ha portato a coinvolgere soggetti molto diversi fra di loro quali: il CAI di Lanzo, il Dipartimento di Biologia Animale e dell'Uomo dell'Università di Torino, gli Istituti Comprensivi delle Valli di Lanzo Ceronda e Casternone, il Museo Regionale Scienze Naturali di Torino, il GAL Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, i quali hanno lavorato in forte sinergia con il Comune di Mezzenile e l'Ente Parco, sono state realizzate con l'esito auspicato tutte le strutture previste e il Piano di Gestione del Sito, così come sono stati individuati e formati gli operatori volontari che potranno accompagnare tutti gli interessati."

Per inaugurare e illustrare le opere realizzate con il PSR, sabato 12 settembre 2015 si svolge la manifestazione… Andando per grotte e castelli... Storie e suggestioni delle Valli di Lanzo alla quale è invitata la cittadinanza tutta."
Il prossimo appuntamento speciale per conoscere il sito è già fissato per l'intera giornata di domenica 25 ottobre: un esperto dell'Ente Parco accompagnerà alla visita della Grotta e al nuovo Centro Visite (prenotazione obbligatoria E-mail: daniele.pesce@parchiareametropolitana.to.it)

Centro visite Pugnetto
Centro visite Pugnetto
 
Castello Mezzenile, Sede centro visitatori
Castello Mezzenile, Sede centro visitatori
 
Alpionisus feneriensis Crostaceo
Alpionisus feneriensis Crostaceo